sabato 15 marzo 2008

Come riconoscere un Fresh Thinker

Vorrei aprire questo post ringraziando tutti voi che avete letto ed apprezzato le idee di Think Fresh, e magari lasciato la vostra traccia con un post. Gli spunti ricevuti sono veramente ottimi. Ma non solo, alcuni non hanno scritto un commento ma mi hanno dato a voce il loro feedback. Come Fortunato che ha appeso il Think Fresh manifesto nella sua stanza o Salvatore, che ne ha fatto fotocopie distribuendole ai suoi collaboratori prima di una riunione.

Dall'entusiasmo che ho ricevuto mi sono accorto di quanti Fresh Thinkers ci sono in giro. Ho sentito alcuni veramente "attivarsi" dopo la lettura del manifesto e dei post, come se avessi fotografato in modo perfetto qualcosa che avevano già nella loro testa. Da leggere a questo proposito ciò che scrive Mario in risposta al tema del guscio. Mario, come tanti altri (Valentina, Roberta, Andrea....), è dunque un Fresh Thinker. I Fresh Thinkers si differenziano dalla media. sono persone speciali, positive, dotate di una carica particolare.

Si, perché pensare fresco significa anche agire fresco. Per questo, da quando ho visto arrivare i primi ritorni, ho cominciato anche a ragionare su come riconoscere un Fresh Thinker da chi non lo è. Vorrei lanciare questo tema a te che stai leggendo queste righe ed a tutti coloro che frequentano il blog. Quali sono gli indicatori del pensiero fresco? Come faccio a riconoscere chi è dotato di pensiero fresco da chi non lo è? Saranno questi i temi dei prossimi post, perciò vorrei lanciare questo gioco-sondaggio prima di andare avanti a raccontare le caratteristiche del pensiero fresco.

Per questa volta è protagonista chi legge. I post di risposta sono dunque il contenuto più importante, per cui dopo aver letto queste righe vai subito sui commenti. E possibilmente lascia anche il tuo!

Inizio io con il primo spunto: il sorriso. Un Fresh Thinker si differenzia da chi non lo è perché sorride. Ma il sorriso di per sé non basta. Avanti: quali sono secondo te i segnali, i comportamenti, le abitudini che caratterizzano il Fresh Thinkers?


Writing by Diego Agostini/Commitment - All Rights Reserved


P.S. Ho appena sentito Marco, mio amico che vive in California. Leggendo l'ultimo post dal suo iPhone si è domandato quale fosse il film strano che cito nel testo. Eccolo accontatentato, e con lui tutti coloro che si sono fatti la stessa domanda: si trattava di "Mulholland Drive", di David Linch. Ciao Marco!

9 commenti:

Silvia ha detto...

Parametro: utilizzo del telefono

A quanto pare ho l'onore di inaugurare questo mini-confronto. Il mio parametro per distinguere un Fresh Thinkers è come usa il telefono. Naturalmente mi riferisco al cellulare. Ho notato che alcuni non rispondono e peggio non richiamano. Secondo me chi fa così non è certo un Fresh Thinker. L'altro giorno cercavo una serie di persone, che già conosco, per motivi di lavoro. In alcuni casi dopo un tentativo sono stata richiamata. In alcuni casi il cellulare squillava a vuoto, ho lasciato messaggi (o a colleghi sul fisso o attraverso SMS) ma niente, non hanno richiamato. Sappiamo tutti come la gente si giustifica in questi casi (quando alla fine rispondono): scusa, ero occupato. Che suona così: "avevo cosa più importanti da fare piuttosto che occuparmi di te. Sei per me una bassa priorità". Queste persone non sono Fresh Thinkers. Il Fresh Thinker attribuisce la stessa importanza umana a tutti. sottolineo UMANA. Se chiama un venditore ed il FT non è interessato, gli risponde lo stesso, con cortesia. Fa un piccolo sforzo per dare un valore aggiunto. Il FT reagisce sempre positivamente davanti al display che si illumina con la chiamata in entrata. se non può stare al telefono, risponde brevemente e dice "ti richiamo io" e non "richiamami tu". Se aveva il telefono spento e riceve la notifica che qualcuno l'ha cercato, lo richiama subito. Anche se non è per lui una persona "prioritaria". Se ha il cellulare acceso ed è in riunione e non può rispondere, manda un SMS e poi, appena possibile, richiama lui. Appena possibile, e non dopo un giorno o, peggio, mai. Troppe persone lasciano squillare il telefono a vuoto, non richiamano se ricevono il messaggio di notifica, non rispondono agli SMS. Vecchio modo di pensare: "lo sa che sono occupato, se mi mostro occupato sono più prezioso, e poi mi cerchi lui di nuovo: aveva bisogno, che si faccia vivo lui". I Fresh Thinkers sono diversi: "mi ha chiamato e per questo gli sono grato, lo cerco io".

Anonimo ha detto...

Utilizzo delle mail (altro parametro)

Mi associo in totalmente a quanto scritto da Silvia. Aggiungo allora anche l'utilizzo delle mail. Alcuni non rispondono neanche alle mail è questo certo non è pensiero fresco. Ho riconosciuto nella descrizione di Silvia alcune persone, che negli ultimi tempi ho cercato di contattare non solo per telefono, ma anche via mail. Niente. Ma cosa costa a questi semplicemente rispondere con due righe? trenta secondi. Eppure non lo fanno. Perché? risposta: perché pensano in modo vecchio. Come ha detto Silvia pensano: "probabilmente se ha bisogno di me si fa vivo lui". Oppure "non è importante". Pensieri ammuffiti. Per i Fresh Thinkers tutti sono importanti, perché il Fresh Thinker ama la qualità della vita, e fa di tutto per non far scendere quella degli altri. Il Fresh Thinker risponde subito alle mail, anche rapidamente. E se non può rispondere subito, quando lo fa si scusa. Perché dà valore all'altro.

Giovanni ha detto...

Franchezza

Secondo me chi pensa fresco è franco, dice le cose come stanno, non ci gira intorno.

veronica ha detto...

Innovare, cambiare

tirare fuori delle cose nuove, non sempre le solite cose... da barba ed occhiali.

roberta ha detto...

positività, ottimismo

credo che un fresh thinker è una persona che vede (o cerca di vedere) sempre il bicchiere "mezzo pieno". una parsona che anche quando sembra stia andando tutto storto e lei stessa sia in "a bad mood" riesca a trovare il lato positivo della situazione e ad imparare qualcosa da questa.

AMQ ha detto...

Per risconoscere un fresh thinker bisognerebbe prima chiedersi quali sono i contenuti dominanti del pensiero oggi. Scriveremo un non-saggio. Quindi, provo a dire la mia, in breve e di getto su come riconoscerlo.
1-chi guarda all'oggi come qualcosa di gia' scaduto e si sente fuori tempo
2- chi si interroga su come potra' essere il domani che non c'e' ancora e agisce su come vorrebbe che fosse
3- chi osa sfidare le convenzioni e facendolo si trova in un angolo ma se ne frega e va avanti per la sua strada
4- chi pensa in contaminazione di pensieri e comunicandoli contamina gli altri
5- chi non si definisce e provando a farlo veste soltanto i suoi panni
6- chi sente che c'e' bisogno di convergenza mentre tutti divergono e diverge quando tutti convergono
7- chi resta fedele a se stesso nonostante tutto e s'impegna per esserlo tutti i giorni
8- chi non si fa domande se non e' necessario e quando se le fa non cerca per forze risposte ma risponde con un'altra domanda e intanto va avanti alla ricerca...
9- chi pensa e agisce in coerenza con i propri valori anche se non sono quelli di tutti
10- chi preserva il bene collettivo e agisce con responsabilita' sociale vera e non solo dichiarata mettendo l'Universo davanti ai propri interessi personali
11- chi cerca di costruire e sviluppare l'umanita' cercando di lasciare una traccia migliore di quella che oggi si ritrova
12- chi osa sfidare il potere dei pochi per il potere (nel senso di possibilita') di tutti
13- chi cerca di illuminare la strada di altri e facendolo consuma se stessa
14- chi pensa il giusto e agisce in eccesso

....

Mi fermo. Altrimenti non finisco piu'! :-)
AMQ

Giorgio ha detto...

Fantastico il commento di AMQ!!!!!

in sintesi: avere il coraggio di essere se stessi.

Giorgio

Francesca ha detto...

Staordinario il post di AMQ.

Secondo me un Fresh Thinker ha la mente rivolta a fare scelte che ottimizzino 3 fattori: risultato, risparmio economico, attenzione all'ambiente.

greta ha detto...

Ciao a tutti, entro con qualche intervento di ritardo nel blog…trovo come sempre i pensieri e gli spunti di Diego molto stimolanti, qualche giorno fa ero un po’ svogliata e l’idea del Fresh Thinking mi ha dato lo sprint giusto per capovolgere la giornata in positivo..:-) Entrando in tema dell’intervento per me nemico del Fresh Thinking è la pigrizia quindi un Fresh Thinker è una persona allegra e vitale, quasi travolgente, che non ha paura di prendere spunti e occasioni nella vita, al volo. Il Fresh Thinker è anche un curioso, una persona a cui piace vivere e a cui piace gustare la vita. Un Fresh Thinker non perde tempo, è una persona a cui non bastano le 24 ore della giornata per fare tutto quello che avrebbe in mente..ne vorrebbe 28..:-) credo che questa sia una sensazione bellissima..volere 28 ore! Qualche immagine…un ragazzo in treno che gusta un paesaggio, prendendo appunti, uno sportivo, una persona che di domenica dopo una lunga settimana di lavoro si sveglia alle 7 30, pimpante, una persona che lavora fino sera tarda..per il gusto di farlo, una persona che risponde a un sorriso, una persona che legge molto, un ricercatore.

Greta