giovedì 28 gennaio 2010

Che cosa vuoi vedere?


L'altro giorno mi ferma un tizio e con disappunto mi dice: "sono andato a vedere il tuo blog... solo che l'ultimo post è di quasi un mese fa". Nel blog ci sono 44 post. Ma lui invece di notare ciò che c'è, nota ciò che non c'é.

In ogni momento della nostra giornata, siamo di fronte ad una scelta. Concentrarci su quello che la situazione ci può dare o su quello che la situazione non ci offre. Ogni qualvolta abbiamo davanti qualcuno, siamo di fronte ad una scelta. Concentrarci su ciò che ha di buono o su quello che non ci piace.

Che ce ne accorgiamo o no, ogni volta scegliamo se guardare il valore delle situazioni o delle persone o se guardare, invece, ciò che manca. Nel primo caso possiamo utilizzare ciò che la realtà ci offre ed averne un vantaggio, mentre nel secondo non solo non faremo nulla, ma cominceremo a lamentarci.

Le opportunità o le carenze sono solo un modo di vedere la realtà. A noi la scelta. Comincio io: di ciò che mi ha detto quel tizio scelgo di non vedere la critica ma il messaggio... e mi impegno a scrivere più spesso!!!

Writing by Diego Agostini/Commitment - All Rights Reserved

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie, e' sempre un piacere leggere il tuo blog. Comunque, non e' solo la quantita', ma anche la qualita'. Quella non manca di certo. Invece quello che noto e' una scarsa quantita' di commenti. Mi piacerebbe vedere una maggiore partecipazione da chi ti segue. Saluti Massimiliano

Diego Agostini ha detto...

Hai ragione Massimiliano... un sacco di gente mi dà feedback di persona e nonostante io inviti sempre a lasciarli sul blog poi ne vedo pochi... ho bisogno di un personal coach per capire il perché!!!!

andrew ha detto...

Hai ragione! Molti confondono i blog con CNN. Non c'e' bisogna di dare notizie 24 ore su 24. Se fai il blogger di mestiere e' diverso, ma per noi mortali non serve essere presente tutti i giorni. Moltissimi post del 2008 sono ancora validissimi. E guarda JD Salinger che non ha fatto niente da mezzo secolo ma siamo contenti di avere quello che abbiamo.

Pier Paolo ha detto...

questa sorta di orientamento percettivo o, se vogliamo dire, di filtro disfattista e giudicante, stà rallentando la ripresa...

Zewale Rovesta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Diego Agostini ha detto...

Grazie Zewale! Del resto anch'io amo tutto ciò che scrivi e che proponi.

Marco F. ha detto...

anche questa della scelta è interessante:siamo NOI che scegliamo cosa vedere/cosa fare...